Province del Veneto, continuano le agitazioni in tutta la regione

Province del Veneto, continuano le agitazioni in tutta la regione

A pochi giorni dal Natale le agitazioni in Veneto non si fermano. I lavoratori di tutte le Province della regione sono in stato di agitazione anche oggi.
Qualche ora fa ho avuto una conversazione con il Presidente della Provincia di Treviso, al quale ho manifestato la nostra volontà di collaborare per risolvere al meglio la situazione.

Già qualche giorno fa vi avevamo dato conto di quanto stesse accadendo. La protesta, come giustamente fanno notare i dipendenti pubblici, nasce dalla poca chiarezza del provvedimento della maggioranza. Un conto è smantellare le Province, un altro è non dare certezza al futuro dei lavoratori.

Le soluzioni ci sono e basterebbe non limitare al biennio a venire le procedure di riallocazione, ma prolungarle senza una scadenza precisa fino al completo riassorbimento di tutto il personale eventualmente in esubero.In questo modo si escluderebbe il ricorso alle disposizioni contenute nel comma 7 dell’art. 33 del D. Lgs. 365 del 2001 che prevede la collocazione in disponibilità per due anni del personale non utilmente riallocato, e poi il loro licenziamento, soluzione questa totalmente inaccettabile.

Continueremo a monitorare la situazione e vi terremo aggiornati.

Ecco le foto della protesta di oggi: