Ilva, i costi sanitari e ambientali scaricati sulla collettività

Ilva, i costi sanitari e ambientali scaricati sulla collettività

Per anni l’Ilva di Taranto ha scaricato per anni sulla collettività i costi sanitari e ambientali della sua attività e a queste condizioni qualsiasi azienda saprebbe offrire performance e prestazioni da primato!
Negli anni migliaia di lavoratori e cittadini – molti bambini – si sono ammalati di cancro. E anche se i dati scientifici su una correlazione tra emissioni dell’acciaieria pugliese e malattie mortali sono controversi, sappiamo bene l’incidenza dei tumori in quell’area è quanto meno preoccupante.

La famiglia Riva, di cui alcuni membri sembrano scomparsi nel nulla, non si è mai assunta davvero la responsabilità di aver causato un gigantesco disastro ambientale e sanitario di cui pagheremo le conseguenze ancora a lungo.

Il diritto al lavoro è fondamentale, ma lo è allo stesso modo quello alla salute. Bisogna trovare una soluzione per coniugare entrambi gli elementi, in modo da garantire dignità a chi ha dato e dà la vita in nome di una crescita economica che spesso premia di più le élite di categorie e non le comunità, che invece scontano due volte il prezzo di questa crescita.

In alto trovate il video del mio intervento in Senato. Per il testo cliccate qui