Energy Union, il bluff della Commissione Junker

Energy Union, il bluff della Commissione Junker

Nel video c’è il mio intervento in Senato sulla risoluzione della Commissione europea che vuole introdurre una Energy Union comunitaria. Si tratta dell’avvio del mercato unico europeo dell’energia. Di per sé è un fatto positivo.
Peccato però che leggendo il testo che arriva da Bruxelles non si percepiscono cambiamenti reali rispetto al passato. Una mannaia, infatti, si sta per abbattere su tutti i sussidi alle fonti di energia rinnovabile proprio nel momento in cui servirebbero di più per rilanciare un massiccio piano di investimenti e sviluppo del settore green.
Così come si tagliano i sistemi di tariffazione agevolata a chi ne ha più bisogno, escludendo 123 milioni di cittadini europei dal pagamento di una bolletta elettrica più equa.

Contemporaneamente, però, si assicurano le posizioni di rendita del vecchio sistema elettrico industriale a favore dei petrolieri e di estrae gas e carbone. Insomma, un vero e proprio bluff di cui l’Europa non ha proprio bisogno.

E l’Italia? Come al solito il Governo si è dimenticato di interpellare il Parlamento, che è stato tenuto allo scuro della posizione italiana a Bruxelles. Possiamo immaginare come andrà a finire.
Buona visione!