Comunicato stampa – Ddl Concorrenza: M5S, riforma mercato aumenta il costo della bolletta elettrica per i clienti

Comunicato stampa – Ddl Concorrenza: M5S, riforma mercato aumenta il costo della bolletta elettrica per i clienti

ROMA 9 MARZO – “L’emendamento dei relatori non presenta miglioramenti rispetto al testo iniziale. E’ confermato il rischio di un aumento dei costi della bolletta elettrica oltre ad un esproprio del ruolo legislativo del parlamento” così il senatore del Movimento 5 Stelle Gianni Girotto che commenta gli emendamenti dei relatori al Dl Concorrenza.

“Rimangono presenti tutti i rischi già denunciati a danno dei consumatori coinvolti: parliamo di 20 milioni di clienti domestici e 4 milioni di piccole e media imprese circa, il 20% dei consumi di energia elettrica, si troveranno inconsapevolmente a trasmigrare nel “servizio di salvaguardia” – attacca il pentastellato Girotto.

“In questa posizione i clienti avranno un aumento del costo della componente energia della bolletta elettrica (solitamente corrispondente a circa il 40% del costo totale della bolletta) di circa il 20% che va considerato ulteriore rispetto agli altri aumenti della bolletta elettrica determinati dalla riforma delle componenti tariffarie degli oneri, appena entrata in vigore. Si corre anche il rischio che il prezzo del servizio di salvaguardia diventi un riferimento, verso l’alto, su cui si allineeranno gli operatori di mercato” spiega Girotto.

“L’emendamento dei relatori non chiarisce ma rende ancora più torbidi gli interessi che si celano dietro questa partita espropriando il ruolo del Parlamento” attacca il rappresentante M5S.

“Si demanda il tutto ad un decreto del Mise per definire le misure necessarie a garantire la cessazione della disciplina transitoria dei prezzi espropriando l’esercizio del potere legislativo al Parlamento che ne è competente.-conclude Girotto – oltre ad esprimere come M5S parere negativo, ci batteremo nell’esame del provvedimento per evitare una nuova stangata dei consumatori, in favore viceversa dei produttori di energia”.