Tap: M5S, è inutile e dannoso e crea conflitti sociali e costi su cittadini

Tap: M5S, è inutile e dannoso e crea conflitti sociali e costi su cittadini

Roma, 30 mar – “L’Italia non ha bisogno di un gasdotto inutile che ancora prima di essere posato a terra ha già creato enormi conflitti sociali sul territorio pugliese. In queste ore assistiamo all’avvilente teatrino di uno Stato che difende gli interessi dei grandi player energetici rispondendo con violenza contro persone colpevoli solo di difendere il proprio diritto a una terra libera da rischi ambientali ed economici”. A dirlo è il senatore del Movimento 5 Stelle Gianni Girotto in occasione della visita del Commissario europeo all’Unione energetica Maros Sefcovic in Puglia.

“Tutti i più recenti studi sull’energia – non ultimi quelli dell’Agenzia internazionale dell’Energia – dicono la stessa cosa: la domanda di gas è in calo sia in Italia che nel resto dell’Europa. E continuerà a scendere anche nei prossimi anni. L’obiettivo europeo al 2030 sull’efficienza energetica, considerato dal M5S poco ambizioso, determinerà una riduzione dei costi delle misure anti-inquinamento e della sanità di una cifra compresa tra 4,5 e 8,3 miliardi. Migliorerà notevolmente la sicurezza energetica riducendo le importazioni di gas del 12%. E allora perché insistere su un progetto che porterà solo rischi per l’ambiente, la salute e intere economie locali, e che oltretutto non risolve il problema della sicurezza energetica?”, chiede Girotto.

“Il Governo lancia il nostro Paese come un treno un corsa contro un muro: quello di un passato senza ritorno. Le fonti fossili sono destinate a scomparire dalla programmazione energetica mondiale. La transizione è già in atto. Ora bisogna solo premere il piede sull’acceleratore verso lo sviluppo dell’efficienza energetica e delle fonti rinnovabili. I costi per la realizzazione di questa infrastruttura verranno ammortizzati in alcuni decenni. Un tempo talmente lungo, che ci porterà a pagare l’opera anche se sarà inutilizzata perché il mondo e il modello energetico sarà cambiato. Inoltre, importare gas da altri Paesi non garantirà all’Italia e all’Europa l’indipendenza energetica di cui c’è bisogno. ”, prosegue il senatore 5 Stelle.

“Il commissario Sefcovic viene per rassicurare i pugliesi della bontà di questo progetto? – conclude Girotto – Noi gli consigliamo di sfogliare tutti gli studi internazionali (arrivati anche sul tavolo della Commissione europea) per verificare che né il Tap, né l’orientamento verso il gas possono essere considerate strategie di lungo termine per uscire dalla crisi climatica, garantendo il rispetto degli obiettivi di Parigi 2015”.

Un commento su “Tap: M5S, è inutile e dannoso e crea conflitti sociali e costi su cittadini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *