Nucleare: M5S, Governo avvia consultazioni programma nazionale scorie quando tutti sono in ferie

Nucleare: M5S, Governo avvia consultazioni programma nazionale scorie quando tutti sono in ferie

Roma, 19 lug – “Dopo oltre due anni di battaglie si apre finalmente la fase di consultazione della Valutazione ambientale strategica per il Programma nazionale per la gestione dei rifiuti radioattivi. Peccato però che il Governo abbia deciso di sfruttare le ferie agostane in cui mezza Italia è al mare per evitare un vero confronto con i territori. Ci sono infatti sessanta giorni di tempo per presentare le osservazioni a quel documento, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale pochi giorni fa. Hanno avuto parecchio tempo, ma si sono ridotti a farlo in coda a un governo già cadavere”. È l’attacco del senatore del Movimento 5 Stelle Gianni Girotto.

“Abbiamo chiesto più volte nel corso di questa legislatura di avviare il Programma nazionale, necessario all’individuazione del sito idoneo allo stoccaggio della nostra spazzatura atomica”, spiega il rappresentante a 5 Stelle. “Senza contare che la Commissione europea ha già aperto una procedura d’infrazione nei confronti dell’Italia a causa dei forti ritardi sulla tabella di marcia. Ritardi che gli italiani pagano con oltre 300 milioni di euro l’anno nella bolletta elettrica”, continua il senatore.

“Quante sono le scorie nucleari da stoccare? Che genere di rifiuti atomici andranno trattati? Sono industriali, sanitari? Come saranno gestiti? Sono queste le domande a cui dare subito una risposta. Ecco perché è necessario, nell’ottica della massima trasparenza, che si apra una grande fase di partecipazione. Le Regioni aprano tavoli di confronto veri, i Comuni ne discutano con i cittadini, le associazioni e i comitati territoriali partecipino in larga misura alle consultazioni. Ognuno di questi attori può e deve presentare le proprie osservazioni. Il tema è fonte di preoccupazione per i rischi sulla sicurezza e sulla salute delle persone, che non possono essere tagliate fuori da una decisione così importante”, conclude Girotto.
Gianni Girotto