Rifiuti, Girotto (M5S): Altro che Danimarca, il modello adeguato è quello di Treviso

Rifiuti, Girotto (M5S): Altro che Danimarca, il modello adeguato è quello di Treviso

Roma, 5 dicembre 2018 – “”In tema di rifiuti gli investimenti da fare sono su riprogettazione/redesign, raccolta differenziata domiciliare, impianti moderni di trattamento a freddo finalizzati a recupero materia, impianti di riciclo e impianti di compostaggio all’avanguardia. Chi spinge per modelli di inceneritori virtuosi come quelli della Danimarca, non sa di cosa parla: nel piccolo paese del nord Europa viene inviato al riciclo o al compostaggio solo il 49% dei rifiuti urbani. Una percentuale molto bassa, che spiega bene come uno Stato così piccolo sia pieno di inceneritori disseminati qua e là. Il modello da seguire, lo ripetiamo, è quello di Treviso, in cui si è spinto sulla raccolta differenziata domiciliare, impianti moderni di trattamento a freddo finalizzati a recupero materia, impianti di riciclo e impianti di compostaggio. Da presidente della commissione Industria del Senato annuncio che stiamo programmando visite in bacini italiani appunto come Treviso o Mantova dove la differenziata è sopra l’80%. Gli inceneritori sono un dannoso salto indietro di vent’anni che non vogliamo affatto fare”.

 

Così il presidente della X commissione del Senato Gianni Girotto (M5S).

 

Un commento su “Rifiuti, Girotto (M5S): Altro che Danimarca, il modello adeguato è quello di Treviso
  1. Pier Luigi Caffese ha detto:

    Esiste il plasma rifiuti che elimina sia la parte non riciclabile dei rifiti attuali che le discariche,cioe’ l’accumulo.Solo il plasma puo’ farlo e produce senza diossina oltre elettricità anche syngas ottimo per plasmafuels puliti.Quanto costa? 10 miliardi x 20 centrali in siti Sogin x 60.000 t.giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *