Class Action. Girotto (M5S): ora più facile difendersi da scorrettezze

Class Action. Girotto (M5S): ora più facile difendersi da scorrettezze

Roma, 3 apr. – “E’ una giornata importante quella di oggi: con la legge sulla class action – nata, formulata e approvata grazie all’impulso del M5s – finalmente il nostro Paese da’ una piu’ efficace opportunita’ ai cittadini di difendersi di fronte a comportamenti scorretti, siano essi messi in atto da grandi imprese (lo scandalo dieselgate!), banche, P.A., compagnie assicurative o aziende fornitrici di energia, telefonia ecc. ecc. I casi di persone danneggiate, se non talvolta letteralmente truffate, hanno riempito le cronache degli ultimi due decenni. In questi momento e’ in corso persino un’azione collettiva nei confronti di Facebook, alla luce di una gestione non proprio limpida dei nostri dati. Ecco, di fronte a tutti questi casi oggi i cittadini hanno uno strumento molto piu’ efficace dell’azione collettiva istituita nel 2005. La nuova class action e’ economicamente piu’ sostenibile per i danneggiati, consente tempi piu’ ampi per aderire, e’ piu’ coerente con le normative europee, non richiede giocoforza il ricorso a un legale e introduce due novita’ importanti come l’azione inibitoria e la possibilita’ di arrivare ad accordi transattivi. Una mano tesa a quei cittadini che, negli ultimi anni, si sono visti lasciati soli di fronte a comportamenti illegittimi”. Cosi’, in una nota, il presidente della commissione Industria del Senato Gianni Girotto (M5s).

Guarda il video intervento in Senato